il primo “hello world” in python

python logo

A distanza di qualche mese mi sono riavvicinato alla programmazione (una espressione “grossa” per me) tentando di rifare un esperimento: convertire un angolo dal formato gradi primi secondi a decimale.

Riporto il codice python:

gradi = input(‘scrivi i gradi: ‘)
primi = input(‘scrivi i primi: ‘)
secondi = input(‘scrivi i secondi: ‘)
print “l’angolo in formato decimale e'”,float(gradi)+(((float(secondi)/60)+float(primi))/60)

[per evitare di dichiarare ogni input come float() si puo’ importare il modulo divisione; ecco il codice modificato:

from __future__ import division
gradi = input(‘scrivi i gradi: ‘)
primi = input(‘scrivi i primi: ‘)
secondi = input(‘scrivi i secondi: ‘)
print “l’angolo in formato decimale e'”,gradi+(((secondi/60)+primi)/60)

il risultato non cambia]

salvandolo in un file che potermmo chiamare dms2dd.py ed eseguendolo otterremo quanto richiesto:

$ python2.7 dms2dd.py
scrivi i gradi: 45
scrivi i primi: 5
scrivi i secondi: 5
l’angolo in formato decimale e’ 45.0847222222

Annunci

il primo “Hello world” in C

Non sono un programmatore; non conosco nessun linguaggio di programmazione. Per questo, approfittando di una piccola necessita’ lavorativa, mi sono avvicinato al C.

Bazzicando in rete ho trovato alcuni “punti di partenza” molto ben fatti:

introduzione alla programmazione in C;

piccolo corso di programmazione in C;

E da qui ne e’ uscito un piccolo programmino per convertire le coordinate geografiche (lat/long) da DMS (Gradi Primi Secondi) a DD (Gradi decimali).

L’ho scritto usato l’editor “nano” (semplice quanto efficace editor che offre colorazione del testo ben fatta).

Una volta scritto il testo sottostante salvarlo con il nome di “primo_test.c” (i codici sorgente in C vengono contraddistinti dal suffisso .c).

#include <stdio.h>
float a,b,c,d;
main()
{
printf(“inserisci i gradi:  \n”);
scanf(“%f”, &a);
printf(“inserisci i primi: \n”);
scanf(“%f”, &b);
printf(“inserisci i secondi: \n”);
scanf(“%f”, &c);
d=a+(((c/60)+b)/60);
printf(“l’angolo in formato decimale e’ %f \n”, d);
}

Una volta salvato il codice deve essere compilato. Per fare questo ho usato il compilatore “gcc” mediante la seguente sintassi:

$ gcc primo_test.c -o primo_test.out

Viene creato un file eseguibile chiamato primo_test.out (nel caso non avessimo indicato il nome del file di outptu, gcc avrebbe nominato il file “a.out”).

Il programma si lancia con il comando

$ ./primo_test.out

Vediamo il codice. All’inizio del testo viene indicata la libreria da caricare per eseguire le operazioni (#include <stdio.h>).

Poi si passa al processo. Stampa a console la richiesta di inserire i valore dei gradi dell’angolo da convertire; fatto questo cattura il valore inserito e lo memorizza nella prima variabile dichiarata (di tipo float). Poi chiede di inserire il valore del primi e memorizza il valore nella seconda variabile. Infine richiede i secondi e li memorizza nella terza variabile.

Fatto questo esegue l’operazione di conversione e propone in output il valore dell’angolo calcolato.