geodjango | primo approccio

GeoDjango è un add-on per Django che consente di gestire e manipolare dati geografici all’interno di un progetto django.

Questo post riassume i passi iniziale per implemntare una class geografica in una applicazione….spero di espandere il post non appena avro’ fatto qualche test ed esperienza ulteriore. Andiamo per step:

1. Creazione del db geografico (nel mio caso si tratta di un db Postgis).

Se ancora non esiste creiamo un template per i db gis (sarà molto comodo anche in futuro):

– autenticarsi come utente postgres ed entrae in un template (esempio il “template1”):

postgres@debian:/home/sit$ psql template1;

–  creare un nuovo db che chiameremo template_gis sul modello del template0;

postgres=# CREATE DATABASE template_gis template=template0;

– uscire da psql e creare il linguaggio per il db appena creato:

postgres@debian:/home/sit$ createlang plpgsql template_gis

– poi:

postgres@debian:/home/sit$ psql -f /usr/share/postgresql/8.4/contrib/postgis-1.5/postgis.sql -d template_gis

– popoliamo la tabella spatial_ref_sys:

postgres@debian:/home/sit$ psql -d template_gis -f /usr/share/postgresql/8.4/contrib/postgis-1.5/spatial_ref_sys.sql

– entrare nuovamente in un template e indicare che template_gis è un template:

postgres=# UPDATE pg_database set datistemplate=’t’ WHERE datname=’template_gis’;

– a questo punto possiamo creare il nostro db per django usando il template_gis appena creato:

postgres=# CREATE DATABASE energia_django template=template_gis OWNER sit;

– ci spostiamo all’interno del database appena creato:

postgres=# \connect energia_django

– poi è necessario dare i GRANT di SELECT sulla spatial_erf_sys e ALL sulla geometry_columns:

postgres=# GRANT SELECT on spatial_ref_sys to sit;

postgres=# grant ALL on geometry_columns to sit;

2. Configurazione del progetto django (geodjango)

Andiamo all’interno del nostro progetto django (il progetto sia chiama “energia” e una prima applicazione si chiama “manager”)

– Configurare il file settings.py modificando le impostazioni del database come segue:

DATABASES = {
    'default': {
         'ENGINE': 'django.contrib.gis.db.backends.postgis',
         'NAME': 'energia_django',
         'USER': 'sit',
     }
}

Aggiungere:

django.contrib.gis tra le INSTALLED_APPS

3. Preparazione dei dati geografici

Partiamo da dati in formato SHP (nel nostro caso si tratta di uno SHP di punti chiamto “quadri.shp”.

– creare una directory chiamata “data” all’interno della nostra applicazione:

$ mkdir manager/data

e salviamo al suo interno gli SHP relativi:

– con ogrinfo ispezioniamo lo SHP:

$ ogrinfo -so quadro.shp quadro

ottenendo una lista di dati relativi allo SHP (tra cui il numero di feature, SRS, nomi dei campi). Questo è molto importante per creare la class (nel file models.py) che andrà ad “accogliere” i dati. Definiamo quindi la class nel nostro models.py dell’applicazione.

class QuadroIlluminazione(models.Model):
 kp = models.IntegerField()
 numnuovo = models.CharField(max_length=5)
 via = models.CharField(max_length=30)
 codanagr = models.IntegerField()
 norma = models.CharField(max_length=2)
 regolato = models.CharField(max_length=2)
 contenel = models.CharField(max_length=15)
 contpote = models.CharField(max_length=20)
 elettronic = models.CharField(max_length=2)
 ncliente = models.CharField(max_length=10)
 gmrotation = models.FloatField()
 geom = models.MultiPointField(srid=3003)
 objects = models.GeoManager()
 class Meta:
 verbose_name_plural = "Quadri illuminazione pubblica"

 # Returns the string representation of the model.
 def __unicode__(self):
 return self.numnuovo

NB: attenzione all’indentazione; in questo post puo’ non essere corretta; vedere la guida di python per una corretta scrittura del codice)

Abbiamo deifinito la nuova tabella che conterrà i dati geografici con gli stessi attributi trovati nello SHO. Gli unici due campi che vengono aggiunti sono “geom” e “objects“.

– Controlliamo che tutto sia a posto prima di generare il DB con:

$ python manage.py sqlall manager

l’output è simile a questo (la parte finale):

……………..

CREATE INDEX “manager_contrattoaperturagasnaturale_utente_id” ON “manager_contrattoaperturagasnaturale” (“utente_id”);
CREATE INDEX “manager_contrattofornituragasnaturale_utente_id” ON “manager_contrattofornituragasnaturale” (“utente_id”);
SELECT AddGeometryColumn(‘manager_quadroilluminazione’, ‘geom’, 3003, ‘MULTIPOINT’, 2);
ALTER TABLE “manager_quadroilluminazione” ALTER “geom” SET NOT NULL;
CREATE INDEX “manager_quadroilluminazione_geom_id” ON “manager_quadroilluminazione” USING GIST ( “geom” GIST_GEOMETRY_OPS );COMMIT;

– a questo punto sincornizziamo il DB con:

$ python manage.py syncdb

compariranno una serie di messaggi (con la richiesta di creazione del superutente). alla fine avremo il nostro db pronto.

4. Ridefinizione del models.py

Il models.py deve essere modificato inserendo classe e dizionario. Una funzione ci viene in aiuto per automatizzare il processo:

$ python manage.py ogrinspect manager/data/quadro.shp QuadroIlluminazione –srid=3003 –mapping –multi

Questo comando produce in output la definzione della class e del dizionario necessario per il nostro layer geografico. Tale output puo’ essere copiato/incollato nel nostro models.py

5. Caricamento dei dati del database

Per il caricamento dei dati è necessario creare un modulino python per l’import. Per farlo creare un file chiamato “load.py” e salvarlo all’interno della nostra applicazione. Copiare al suo interno il seguente codice:

import os
from django.contrib.gis.utils import LayerMapping
from models import QuadroIlluminazione

quadroilluminazione_mapping = {
 'kp' : 'KP',
 'numnuovo' : 'NumNuovo',
 'via' : 'Via',
 'codanagr' : 'CodAnagr',
 'norma' : 'Norma',
 'regolato' : 'Regolato',
 'contenel' : 'ContEnel',
 'contpote' : 'ContPote',
 'elettronic' : 'Elettronic',
 'ncliente' : 'Ncliente',
 'gmrotation' : 'GMRotation',
 'geom' : 'MULTIPOINT',

}

quadroilluminazione_shp = os.path.abspath(os.path.join(os.path.dirname(__file__), 'data/quadro.shp'))

def run(verbose=True):
 lm = LayerMapping(QuadroIlluminazione, quadroilluminazione_shp, quadroilluminazione_mapping, transform=True, encoding='iso-8859-1')
 lm.save(strict=True, verbose=verbose)

– Ora invochiamo la shell python per importare i dati mediante il modulo appena creato

$ python manage.py shell

Al prompt di python impartiamo i seguenti comandi (prima richiamiamo il modulo e poi la funzione di “load”:

>>> from manager import load
>>> load.run()

Seguirà una serie di messaggi di import (uno per ogni feature).

6. Caricamento del layer geografico

All’interno del file “admin.py” inserire le seguenti stringhe di codice:

from django.contrib.gis import admin
from manager.models import *
........
admin.site.register(QuadroIlluminazione, admin.GeoModelAdmin)

…to be continued as soon as possible

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...